Trading immobiliare

Trading immobiliare definizione: ecco cosa si intende, l’acquisto di immobili che avviene con l’intento di detenerli soltanto per…

La maggior parte delle volte, l’intento delle persone che acquistano un immobile è di utilizzarlo per un determinato scopo, come viverci, destinarlo a scopi commerciali o affittarlo. Grazie al trading immobiliare, si può invece realizzare un profitto rivendendolo entro un determinato lasso di tempo. Quindi, nel trading immobiliare non esiste altro scopo che acquistare una proprietà per rivenderla abbastanza rapidamente.

Trading immobiliare: significato

Trading immobiliare definizione: ecco cosa si intende, l’acquisto di immobili che avviene con l’intento di detenerli soltanto per un breve periodo di tempo e cercare poi di venderli più avanti ottenendo un profitto.

Al primo impatto, il trading immobiliare potrebbe apparire molto simile all’investimento immobiliare: in realtà non è così. Così come il trading di azioni è diverso dall’investimento, quello immobiliare implica speculazioni di trading in un arco di tempo più breve rispetto all’investimento immobiliare, in cui invece le speculazioni sono a lungo termine.

Il trading immobiliare è anche conosciuto come flipping proprerties. Il termine flipping indica il breve periodo di tempo in cui una proprietà viene detenuta. Sebbene a volte il lasso di tempo varia a seconda delle circostanze, nella maggior parte dei casi è inferiore a uno o due mesi.

Short trading immobiliare

Lo Short Trading Immobiliare è una tecnica che consente di guadagnare dall’immobile senza acquistarlo. Il sistema utilizzato è la cessione del contratto preliminare. Cosa significa? Che un compratore può cedere il suo contratto preliminare a una terza persona che, di fatto, diventa il “promissario acquirente” del venditore originario. Insomma, è un ottimo metodo per guadagnare soldi senza investire realmente.

Per capire meglio il concetto, ecco un esempio: un compratore è deciso ad acquistare un immobile per 250.000 euro. Dopo aver concluso il preliminare d’acquisto, va in cerca di una seconda persona interessata ad acquistare l’immobile al medesimo prezzo e gli cede il preliminare a 100.000 euro.

Potrebbe sembrare irregolare, ma in realtà la cessione di un contratto viene disciplinata dal Codice Civile. Alla luce di questo, il vantaggio immediato è l’assenza di rischi finanziari connessi all’acquisto, oltre la possibilità di usufruire di un regime fiscale agevolato.

Affinché la cessione del contratto sia regolare, il consenso dell’altra parte è fondamentale. Questo consenso viene espresso in modo preventivo da parte del “contraente ceduto” all’interno del medesimo contratto preliminare oggetto della cessione in futuro.

Oltre che dal punto di vista fiscale, lo Short Trading è anche legalmente conveniente. Secondo l’articolo 1410 del Codice Civile, colui che cede un contratto preliminare non sarà responsabile di eventuali problematiche riguardanti l’immobile venduto ma soltanto della validità del contratto medesimo.

C’è un altro aspetto dello Short Trading che vale la pena menzionare: gli stralci. In tempi recenti si è parlato molto di questa commistione e se funziona realmente. La risposta? Funziona, e offre i seguenti indubbi vantaggi:

Sconti elevati per l’acquisto dell’immobile.

Indubbi vantaggi legali, finanziari e fiscali connessi alla cessione del contratto preliminare.

Top trading immobiliare

Il trading immobiliare è una tipologia di attività piuttosto diffusa, anche se molto spesso le informazioni necessarie per muoversi adeguatamente in questo settore mancano di completezza e, a volte, non sono affatto corrette.

Alla luce di questa inoppugnabile verità, prima di intraprendere la strada delle operazioni immobiliari senza la necessaria esperienza, sarebbe meglio conoscere maggiormente questa moderna forma di investimento oppure affidarsi a una società esperta come Real Estate Torino.

Trading immobiliare a Torino

Real Estate Torino mira a diventare leader nel settore degli investimenti immobiliari. Ponendosi come mission il 2030, la società intende creare 3 rami nel settore della compravendita immobiliare.

Nel primo ramo sono compresi gli appartamenti di lusso, ossia grandi metrature in condomini di pregio locati nelle zone più centrali di Torino.

Nel secondo ramo sono compresi gli immobili indirizzati al ceto medio e locati in zone molto commerciali e liquide. Il taglio degli immobili è medio/piccolo, quindi bilocali, trilocali e quadrilocali. Il terzo ramo, che è l’obiettivo a lungo termine dell’azienda, comprende le nuove costruzioni coerenti ai primi due rami e locate nelle zone centrali di Torino.

È questo il progetto più ambizioso di Real Estate Torino: costruire nuovi e meravigliosi palazzi in modo che il marchio di fabbrica dell’azienda venga riconosciuto da tutti, rimanendo impresso a lungo nella mente.

La società ha costruito i suoi pilastri e le sue fondamenta su principi e valori sani. Ogni elemento è stato inserito e dosato nel modo giusto e viene rafforzato giornalmente da costanza e disciplina. Tutto ciò garantirà risultati immediati.

Il primo principio è “il cliente al centro di tutto”. Ogni consumatore va capito e seguito, soprattutto quando ha i suoi bisogni e obiettivi. Questo approccio offre un grande vantaggio. Quindi, soddisfare i clienti significa vendere più velocemente e rendere molto felici gli investitori.

Non è da meno in questo processo l’apertura mentale, ossia quella capacità di analizzare i diversi punti di vista senza anteporre il proprio ego nel processo decisionale.

In tal senso, la cultura della collaborazione, oltre a essere fondamentale, sta alla base di ogni buona organizzazione, dove condividere, collaborare, supportare gli altri

collaboratori interni o esterni si tramutano in maggiore valore sia per la società che per i clienti.

In questo specifico contesto, i valori sono fondamentali. La trasparenza estrema nell’affrontare le varie situazioni porta a una pronta risoluzione delle problematiche, che si traduce in maggiore velocità nel raggiungimento degli obiettivi. Senza però l’estrema qualità a favore del cliente e l’enorme passione per il lavoro svolto, che è fondamentale nel creare forti motivazioni, tali obiettivi non potranno mai essere raggiunti.

Post relativi